Viaggio in Uzbekistan - Tracce di Alessandro il Grande - Turkestan Travel

Viaggio in Uzbekistan – Sulle tracce di Alessandro Magno - 13 Giorni

Le nostre date di viaggio

DATE VIAGGIO OFFERTA PREZZO POSTI
23.Ottobre 2021 - 4.Novembre 2021 Available 1,275
35
Book Now
6.Novembre 2021 - 18.Novembre 2021 Available 1,275
35
Book Now
Carica di più
Mostra meno

Per secoli, l’Uzbekistan è stato al crocevia delle rotte commerciali della Grande Via della Seta, seguito da commercianti e pionieri, geografi e missionari, invasori e conquistatori. Oggi, l’Uzbekistan è una destinazione attraente per le persone intraprendenti interessate alla cultura e alla storia, alle tradizioni e alle terre esotiche. L’Uzbekistan è orgoglioso dei suoi monumenti architettonici, che sono stati conservati per noi dal tempo dei nostri antenati. Il complesso Ichan-Kala a Khiva, così come i centri storici di Bukhara, Shakhrisabz e Samarcanda sono su una lista speciale dell’UNESCO – il “Patrimonio mondiale”. I monumenti unici e le costruzioni architettoniche di queste città sono il riflesso di un’epoca che ha giocato un ruolo significativo nella storia del paese. Viaggio di andata e ritorno in Uzbekistan, sperimenta le città famose in tutto il mondo dell’Uzbekistan e l’Uzbekistan meridionale con la città storica di Termez con le sue regioni montuose. Visita le rovine buddiste e antiche della città storica di Termez. Alessandro il Grande attraversò una volta l’Oxus (Amudaryo) qui (327 a.C.).

Le tradizioni e i costumi del popolo uzbeko che vive al crocevia della Grande Via della Seta si sono evoluti durante molti secoli attraverso l’interazione dei rituali delle tribù zoroastriane, sogdiane, bactriane e nomadi, così come sotto l’influenza delle tradizioni islamiche.

Nel corso dei secoli, le tradizioni e i costumi del popolo uzbeko sono rimasti in gran parte immutati nonostante il desiderio di numerosi invasori di introdurre una cultura straniera estranea agli uzbeki. Gli arabi, che hanno diffuso la religione dell’Islam in tutta l’Asia centrale, hanno avuto la più grande influenza sulla formazione degli usi e costumi del popolo uzbeko. Le tradizioni dell’Islam erano strettamente intrecciate con le credenze e le tradizioni pre-islamiche, con la cultura locale, e fermamente radicate nella vita quotidiana e nella coscienza del popolo uzbeko.

In questo viaggio in Uzbekistan, i visitatori non solo possono vedere le gemme architettoniche del paese, ma anche prendere parte alle celebrazioni delle feste nazionali. (Per esempio, il nuovo anno di Navruz è una festa di primavera celebrata il giorno dell’equinozio del 21 marzo).

Giorno 1: Giorno di ingresso

Giorno 2: Tashkent → Termez: la casa di at-Termizi

Giorno 3: Termiz → Shahrisabz: Shahrisabz – la città natale di Amir Temur

Giorno 4: Samarcanda – le tracce del tesoro di Temur

Giorno 5: Samarcanda – le tracce del tesoro di Temur

Giorno 6: Al-Bukhari – uno dei luoghi sacri dei musulmani

Giorno 7: Bukhara – Perla d’Oriente

Giorno 8: Bukhara – Perla d’Oriente

Giorno 9: Attraverso la meraviglia rossa!

Giorno 10: Khiva – Museo a cielo aperto!

Giorno 11: Khiva – Museo a cielo aperto!

Giorno 12: Tashkent – dove moderno e antico si incontrano

Giorno 13: Trasferimento all’aeroporto al mattino presto e partenza

Giorno1
Giorno d'ingresso (-/-/-)

Arrivo a Tashkent, trasferimento all’hotel. Pernottamento in un hotel a 4 stelle.

Giorno2
Tashkent → Termez: la casa di at-Termizi (C/-/C)

Dopo la colazione, si vola a Termiz. La città si trova sulle rive del fiume Amudarya, che separa l’Uzbekistan dall’Afghanistan. Termiz, fondata più di 2500 anni fa, è una delle città più antiche del mondo. La città divenne il centro della cultura buddista sotto il regno di Kushan (1°/2° secolo d.C.), di cui possiamo visitare ancora oggi come la Torre di Zurmala e il Monastero di Kara-Tepe. Dal XII al XVII secolo, fu costruito il complesso del Sultano Saodat, che comprende diversi mausolei. Visitiamo il complesso di Hakim at-Termizi (at-Tirmizi è il più grande esponente del sufismo dell’Asia centrale e autore di circa ottanta opere. Per la profondità della sua conoscenza e l’ampiezza del suo orizzonte, gli fu dato l’onorevole soprannome di Al-Hakim – Saggio). Visitiamo anche il Palazzo Kirk-Kiz e il museo archeologico. Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel 4 stelle.

Giorno3
Termez → Shahrisabz: Shahrisabz - la città natale di Amir Temur (C/-/C)

Dopo la colazione, guidiamo a Shahrisabz (330 km), il luogo di nascita di Amir Temur (conosciuto in Occidente come Tamerlan). La città era già nota ad Alessandro il Grande come Nautaca. Sotto Amir Temur, la città (XIV sec.), allora ancora Kesh, raggiunse fama mondiale e le fu dato il nome di Shahrisabz. Lì visitiamo il palazzo estivo del sovrano “Ak Saray” (Palazzo Bianco, 1380-1405). Le rovine del palazzo, alte 65 metri, ci danno un’idea approssimativa dell’altezza e delle dimensioni del palazzo all’epoca. “Ak Saray” è stato incluso nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Visitiamo anche la moschea di Kok Gumbaz, il complesso di Darus Soadat e il mausoleo di Jahongir. Cena in un ristorante locale. Pernottamento in hotel 3 stelle.

Giorno4
Samarcanda - le tracce del tesoro di Temur (C/-/C)

Dopo la colazione noi guidiamo a Samarcanda, check-in in Hotel. Samarcanda (353 347 abitanti, al 1° gennaio 2008) è stata anche dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La storia della città risale a più di 2500 anni fa. I visitatori sono affascinati dalle mura del leggendario Afrasiyab, la capitale dell’antico impero di Sogd (IX secolo a.C.), che si trova ancora a nord di Samarcanda. Non per niente Samarcanda è chiamata un gioiello della terra. Il nostro viaggio a Samarcanda inizia dal famoso Registan (piazza di sabbia), la cui costruzione fu iniziata già nel periodo Timurid e completata nei trecento anni successivi. Visitate tre madrase del Registan – la Madrasa Ulugbek (costruita nel 1417-1420), la Madrasa Sher Dor (1619 – 1636) e la Madrasa Tillo Kori (1646 – 1660). Per il pranzo vi sarà offerto il piatto tradizionale uzbeko Pilav (garantiamo il cibo halal). A seconda dei vostri desideri, potete anche ordinare qualcos’altro (la nostra raccomandazione: provate almeno una volta il piatto tradizionale Pilav a Samarcanda, viene preparato solo a pranzo). Nel pomeriggio visitiamo il leggendario mausoleo Timurid Guri Amir (XIV-XV sec.). Cena con una famiglia uzbeka. Pernottamento in un hotel a 3 stelle.

Giorno5
Samarcanda - le tracce del tesoro di Temur (C/-/C)

Dopo la colazione, visiteremo la Moschea e Madrasa di Bibi Hanum (XIV secolo) e godremo delle leggende associate agli edifici. In seguito visiteremo il tradizionale “Siyab Bazaar” orientale. Vicino al Siyab Bazaar si trova il complesso Schohi-Sinda (“Il Re Vivente”, IX-XIV sec.), uno dei gruppi di mausolei più famosi del mondo, la cui architettura incanta tutti. In seguito, visitiamo il famoso osservatorio di Ulugbek (costruito nel 1428-1429 su una delle colline della catena Chupanata). Nel suo tempo, questo osservatorio era una costruzione unica. Cena con una famiglia uzbeka. Pernottamento in un hotel a 3 stelle.

Giorno6
Al Bukhari - uno dei luoghi Santi dei Musulmani (C/P/C)

Dopo la colazione, il tour continua con una visita all’insieme architettonico della Moschea e Mausoleo dell’Imam Ismael al Bukhari . Mausoleo dell’Imam al Bukhari, uno dei luoghi più importanti per i Musulmani. Da giovane, l’Imam al Bukhari (810-870) iniziò a viaggiare per il mondo Musulmano per raccogliere le tradizioni orali degli Hadith (detti e azioni esemplari del Profeta Muhammad). Delle più di 600.000 tradizioni raccolte da al-Bukhari, circa 7.275 con le genealogie complete dei trasmettitori che risalgono al Profeta sono state raccolte in un’opera che ha intitolato Al-Sahih (arabo: l’autentico). Per i musulmani sunniti, quest’opera fa parte delle loro sei raccolte riconosciute di hadith. Il mausoleo si trova fuori città, 30 km a nord di Samarcanda. In seguito torniamo a Samarcanda. Cena con una famiglia uzbeka. Pernottamento in un hotel a 3 stelle.

Giorno7
Bukhara - Perla d'Oriente (C/P/C)

Dopo la colazione ci dirigiamo verso Bukhara. All’arrivo a Bukhara, visitiamo la città da cui provengono molti scienziati di fama mondiale come Avicenna (Ibn Sino), Al Bukhari e molti altri. Bukhara, con 272 500 abitanti (al 1° gennaio 2014), è patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1993. Visitiamo il leggendario minareto di Poi Kalon e il Poi Kalon Ensemble (XII secolo), tre bazar a cupola notevoli: Toqi Zargaron (bazar di gioielli, XVI secolo), Toqi Zargaron (bazar di gioielli, XVI secolo). ), Toqi Telpak Furuschon (bazar di venditori di berretti, XVI secolo) e Toqi Sarrofon (bazar di cambiavalute, XVI secolo). Poi visitiamo il complesso Labi Howus (16-17 c.) e la Madrasa Nodir Devon Begi (1630). Cena in un ristorante locale. Pernottamento in un hotel a 3 stelle.

Giorno8
Bukhara - Perla d'Oriente (C/P/C)

Dopo la colazione, visitiamo la Cittadella Ark (l’ex residenza dell’emiro di Bukhara), che, secondo recenti scavi, si trova in questo sito dal IV secolo a.C. Ci sono anche Zindan (la prigione dell’emiro), Mausoleo di Chashma Ayub, Moschea di Bolo Howus (Moschea del venerdì costruita nel 1712), Madrasa Abdullakhan, Madrasa Modarikhan, Complesso di Chodja Zaynuddin. Con il Mausoleo Samanide (IX secolo) sperimentiamo la più antica testimonianza conservata dell’architettura islamica in Asia centrale e anche l’unico monumento architettonico della dinastia Samanide. Nel pomeriggio visitiamo il Palazzo Setora-i-Mohi-Khossa (il palazzo estivo dell’emiro di Bukhara, XIX secolo), il mausoleo del fondatore dell’Ordine Naqshbandi Baha-ud-Din Naqshband (XIV secolo), uno dei luoghi di pellegrinaggio più importanti per i musulmani. Poi visitiamo la Necropoli di Chor Bakr (Chor Bakr, chiamata anche la Città dei Morti, XVI secolo) e la Madrasa minore di Chor (XVIII secolo). Cena in un ristorante locale. Pernottamento in un hotel a 3 stelle.

Giorno9
Attraverso la meraviglia rossa (C/-/C)

Dopo la colazione Guida: Bukhara → Khiva (480 km). Durante il viaggio attraverso il deserto del Kysyl Kum (sabbia rossa), sperimenterete la distesa unica di un paesaggio desertico in Asia Centrale. Il Deserto del Kysyl Kum ha una superficie di circa 200 000 km² e appartiene ai territori di Turkmenistan, Uzbekistan e Kazakistan. È qui che si trova la sabbia rossa, da cui deriva il nome del deserto. Khiva, con una popolazione di circa 89 500 persone (2017), si trova nel nord-ovest dell’Uzbekistan a ovest dell’Amudarya sulla vecchia Via della Seta. Dal 1967 Khiva è una città museo e nel 1997 l’Uzbekistan ha celebrato il 2500° anniversario della città. Visitiamo la città vecchia Itchan-Kala, che è sotto la protezione dell’UNESCO dal 1990 ed è quindi un patrimonio mondiale. La città vecchia è murata su tutti i lati, dandole un’atmosfera medievale unica. Cena in un ristorante locale. Pernottamento in un hotel a 3 stelle.

Giorno10
Khiva - Museo all'aperto (C/-/C)

Dopo la colazione in hotel, visitiamo la città vecchia di Itchan-Kala, che è stata protetta dall’UNESCO dal 1990 ed è quindi un patrimonio mondiale. Cena in un ristorante locale. Pernottamento in un hotel a 3 stelle.

Giorno11
Khiva - Museo all'aperto (C/-/C)

Dopo la colazione, visitiamo la città vecchia di Itchan-Kala, che è stata protetta dall’UNESCO dal 1990 ed è quindi un patrimonio mondiale. Cena in un ristorante locale. Poi trasferimento all’aeroporto internazionale di Urgench e volo: Urgench → Tashkent. Pernottamento in un hotel a 4 stelle.

Giorno12
Tashkent - dove il moderno incontra l'antico (C/-/C)

Dopo la colazione, tour della città di Tashkent. Tashkent, la Capitale della Repubblica dell’Uzbekistan, si trova nel nord-est dell’Uzbekistan ed è la metropoli più grande dell’Asia Centrale con oltre due milioni di abitanti. Mentre si visitano i luoghi storici della capitale, si può anche godere del lato moderno della città. La città offre hotel moderni, ristoranti, teatri, cinema, opere, discoteche, bazar orientali e, naturalmente, una storia millenaria.Durante la visita della città visitiamo la Madrasa di Barak Khan (insieme di edifici del 15-17° secolo), il Mausoleo Kaffal Shashi (costruito nel 16° secolo e ricostruito nel 19° secolo), la Moschea Khodja Akhror (1404-1490, Khodja Akhror era uno sceicco dell’Ordine Naqshbandi). In seguito visitiamo la Madrasa Kukaldosh (16° secolo)б il tradizionale Bazar Chorsu . Cena in un ristorante locale. Pernottamento in un hotel a 4 stelle.

Giorno13
Trasferimento all'aeroporto al mattino presto e partenza (-/-/-)

Servizi inclusi nel Prezzo:

  • 4 notti in hotel 4 stelle in camera doppia con doccia/WC
  • 8 notti in hotel 2-3 stelle in camera doppia con doccia/WC
  • 11x colazione, 2x pranzo, 11x cena
  • Acqua minerale (1,5 l per persona e al giorno)
  • Tutti i trasferimenti come da itinerario (principalmente in veicoli con aria condizionata)
  • Biglietto aereo: Tashkent → Termez
  • Biglietto aereo: Urgench → Tashkent
  • Tutti i biglietti d'ingresso per le attrazioni secondo l'itinerario
  • Guida turistica che parla italiano durante tutta la durata del tour

Non incluso:

  • Spese personali e servizi speciali in hotel
  • Voli internazionali
  • Assicurazione di viaggio di qualsiasi tipo
  • Pasti e bevande non menzionati nell'itinerario

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo qui sotto.

Viaggio in Uzbekistan – Sulle tracce di Alessandro Magno
Prezzo da
$ 1,345 $ 1,275 Per Persona
Aggiungi viaggiatori
Persona
$ 1,275 Per Persona
Hai Bisogno di Aiuto con la Prenotazione? Inviaci un Messaggio

Fatti del Viaggio

  • TT0024
  • $ 225,-
  • Colazione / Pranzo / Cena
  • 3 - 35
  • Leggero
  • Uzbekistan
  • Tashkent
  • Tashkent