Leggenda di Khan Atlas - Turkestan Travel

Leggenda di Khan Atlas

L’antica leggenda di Khan-Atlas dice: “Una volta, un sovrano di Margilan si innamorò della figlia di un povero artista e decise di sposarla con ogni mezzo. Il padre della giovane bellezza si è rattristato quando ha sentito la notizia. Decise di andare al palazzo e chiedere al Khan di non toccare sua figlia. Tuttavia, il Khan rispose che avrebbe esaudito il suo desiderio se l’artista avesse creato qualcosa che gli avrebbe fatto dimenticare la bellezza di sua figlia fino al mattino. L’artista rattristato uscì dal palazzo e si sedette sulla riva del ruscello. Improvvisamente vide nell’acqua il riflesso delle nuvole in tutti i colori dell’arcobaleno. “O cielo, grazie per avermi mandato questa idea!” gridò l’artista. Quando tornò a casa, disegnò l’immagine che aveva visto: leggera come una nuvola, fresca come l’aria di montagna e che rifletteva tutti i colori dell’arcobaleno. La mattina dopo, il padrone arrivò al palazzo con la sua creazione. Quando il Khan vide la bellezza ultraterrena del tessuto, rimase sbalordito. Da qui il nome “Khan Atlas” (Khan Seta), e la figlia del povero artista che sposò al suo amato figlio.

Così l’Atlante del Khan divenne uno dei simboli di Margilan. Il motivo di questo tessuto riflette l’essenza del popolo uzbeko e il suo gusto artistico nazionale. E la palette di colori e la trama della seta simboleggiano il calore, l’energia e l’ottimismo. L’Atlante Khan è un tesoro nazionale del popolo uzbeko.

Molti di noi amano la Seta perché è morbida e leggera e perché si adatta comodamente al corpo e scorre sulla figura. La seta è bella e tutti sappiamo che la seta è per lo più prodotta in Cina. Più tardi, grazie alla Grande Via della Seta, si diffuse in Asia Centrale, nel Medio Oriente e in Europa… Si tratta della seta dell’Asia centrale.

Il termine atlante significa “liscio” in arabo. Per sua natura, l’atlante è un tessuto di seta denso con una trama speciale (c’è una fibra più preziosa solo nella parte superiore), con una superficie lucida e liscia.

L’atlante Khan è prodotto in Uzbekistan, con la maggiore produzione nella città di Margilan. La produzione della fibra di seta si basa, come molti secoli fa, sull’allevamento dei bachi da seta. Questo è un verme che si nutre delle foglie del gelso, come dice il proverbio.

Attualmente, l’intera produzione è automatizzata; in passato, tutto era fatto a mano. Oggi, un tale atlante khan intrecciato a mano, il cosiddetto atlante khan fatto di casse, è una rarità. Questo perché può essere acquistato solo a mano dalle scorte della gente.

Qual è l’attrazione dell’atlante di Khan? È il colore. È unico e inimitabile; è sempre diverso. L’Atlante Khan è un concentrato di tutti i colori dell’arcobaleno. Non è una coincidenza che sia nata questa meravigliosa seta.

Questo tessuto è molto popolare in Uzbekistan ed è tradizionalmente cucito in abiti e vestiti per ragazze e donne.

È elegante e allo stesso tempo rinfrescante nel caldo. Tuttavia, ci sono molte interpretazioni diverse. Dalla varietà di colori al materiale su cui è stampato questo motivo. L’atlante Khan è diventato un nome familiare e ora ci sono atlanti Khan di velluto così come di cotone.

Share This Article

Ti potrebbe anche piacere...